Site Overlay

Benedicite

Introduzione:

Il Benedicite, più comunemente conosciuto come “Cantico dei tre giovani”, si trova al capitolo terzo del libro di Daniele (Dn 3, 49-90) e rappresenta uno dei più antichi canti della notte di Pasqua e dell’Ufficio mattutino della liturgia cattolica.

Il testo e il contesto sono abbastanza noti: Anania, Azaria e Misaele, tre giovani funzionari ebrei al servizio di Nabucodonosor, sono stati gettati della fornace ardente per essersi rifiutati di adorare la statua del re. Dal fondo della fornace, essi intonano un inno di lode a Dio, riconoscendone la fedeltà e invitando tutte le creature, animate e inanimate, a benedirLo.

Il Rito Ambrosiano ci propone questo testo, seppure non per intero, in diversi momenti.
Innanzitutto, quotidianamente, all’Ufficio delle Letture.
Poi, la domenica mattina, alle Lodi, subito dopo il Benedictus.
Il terzo momento in cui siamo invitati a proclamarlo è il Venerdì Santo, durante la Celebrazione nella Deposizione del Signore.
Qui la discesa dei tre giovani nella fornace e il loro cantico ci aiutano a contemplare la discesa di Gesù agli Inferi, aprendoci contemporaneamente alla fiducia nelle promesse di Dio e nella Resurrezione del mattino di Pasqua.

Sepolti e rinati a vita nuova nel Battesimo, anche noi possiamo cercare e contemplare la gloria di Dio e prendere parte al canto di lode delle Sue creature.

É con questo pensiero che vi proponiamo l’ascolto, accompagnato da alcune immagini, del Benedicite nella versione che cantiamo nelle domeniche del Tempo Pasquale.

Buon ascolto e buona visione!

Testo del canto:

Ant. Benedicite omnia opera Domini, Domino, alleluia, alleluia.

Benedicite caeli Domino, alleluia.
Benedicite Angeli Domini Domino, alleluia.
Benedicite aquae omnes quae super caelos sunt Domino, alleluia.
Benedicite omnes virtutes Domini Domino, alleluia.
Benedicite sol et luna Domino, alleluia.
Benedicite stellae caeli Domino, alleluia.
Benedicite omnis imber et ros Domino, alleluia.
Benedicite omnis spiritus Domino, alleluia.
Benedicite ignis et aestus Domino, alleluia.
Benedicite noctes et dies Domino, alleluia.
Benedicite lumen et tenebrae Domino, alleluia.
Benedicite frigus et aestus Domino, alleluia.
Benedicite pruina et nives Domino, alleluia.
Benedicite fulgura et nubes Domino, alleluia.
Benedicat terra Domino, alleluia.
Benedicite montes et colles Domino, alleluia.
Benedicite omnia nascentia in terra Domino, alleluia.
Benedicite maria et flumina et fontes Domino, alleluia.
Benedicite cete et omnia quae moventur in aquis Domino, alleluia.
Benedicite volucres caeli Domino, alleluia.
Benedicite bestiae et omnia iumenta Domino, alleluia.
Benedicite filii hominum Domino, alleluia.
Benedicat Israel Domino, alleluia.
Benedicite sacerdotes Domini Domino, alleluia.
Benedicite servi Domini Domino, alleluia.
Benedicite spiritus et animae iustorum Domino, alleluia.
Benedicite sancti et humiles corde Domino, alleluia.
Benedicite Anania, Azaria et Misael Domino, alleluia.
Benedicamus Patrem et Filium et sanctum Spiritum, alleluia.
Hymnum dicamus et superexaltemus eum in saecula, alleluia.

Ant. Benedicite omnia opera Domini, Domino, alleluia, alleluia.

Scroll Up